logo-avv.paolo-corvino.jpeg
logo-avv.paolo-corvino

​CONTATTI

​CONTATTI

MENU

SERVIZI IN EVIDENZA

MENU

SERVIZI IN EVIDENZA

esecuzioni-giudiziarie.jpeg

L'avvocato Corvino opera a Bergamo e provincia e offre consulenza legale e assistenza a imprese e privati in materia di Diritto Civile, con particolare competenza in aste immobiliari, recupero crediti, risarcimento danni ed esecuzioni giudiziali

L'avvocato Corvino opera a Bergamo e provincia e offre consulenza legale e assistenza a imprese e privati in materia di Diritto Civile, con particolare competenza in aste immobiliari, recupero crediti, risarcimento danni ed esecuzioni giudiziali

E-mail: avvocatocorvino@gmail.com  

Tel. (+39) 035 066 8067
Rotonda dei Mille, 1 - 24122 - Bergamo 
Orari: Lunedì - Venerdì 10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00

Su appuntamento

E-mail: avvocatocorvino@gmail.com  

Tel. (+39) 035 066 8067
Rotonda dei Mille, 1 - 24122 - Bergamo 
Orari: Lunedì - Venerdì 10.00 - 13.00 / 15.00 - 19.00

Su appuntamento

icon-logo

facebook
linkedin
phone
whatsapp

facebook
linkedin
phone
whatsapp

Copyright © 2023 | Avv. Paolo Corvino | Iscritto all'Ordine degli Avvocati di Bergamo | P.IVA 03191550163

Copyright © 2023 | Avv. Paolo Corvino | Iscritto all'Ordine degli Avvocati di Bergamo | P.IVA 03191550163

Esecuzioni Giudiziarie

Esecuzioni Giudiziarie: ecco come ottenere il pagamento di un credito

tw-40

Esecuzione Giudiziaria

Come ottenere in modo forzoso il tuo diritto al pagamento di una somma? Tramite le esecuzioni giudiziarie!

 

  • Hai ottenuto una sentenza di condanna o un decreto ingiuntivo con l’ordine di pagamento emesso dal Tribunale competente.
  • Sei in possesso di altro titolo esecutivo come un assegno o una cambiale protestata

Se il debitore condannato non esegue quanto è obbligato a pagare, devi procedere in via esecutiva nei suoi confronti attraverso una procedura giudiziale chiamata espropriazione forzata.

 

In questo modo puoi  ottenere il pagamento da chi non vuole eseguirlo spontaneamente.

 

L'inizio della fase di esecuzione giudiziaria forzata

L’esecuzione giudiziaria inizia con la notifica dell’atto di precetto, con cui si intima il debitore a effettuare il pagamento di quanto dovuto entro 10 giorni.

 

Questo atto avvisa che, scaduto il termine di 10 giorni, si procederà con l’espropriazione forzata dei beni di proprietà del debitore. Ciò avviene quando non è stato ottenuto il soddisfacimento del proprio credito.

 

Pignoramento dei beni del debitore

Questa fase viene introdotta con un atto di pignoramento, effettuato sempre su richiesta del difensore ed eseguito dall’Ufficiale Giudiziario del Tribunale competente.

 

Si possono pignorare una svariata serie di beni, con alcune limitazioni ed esclusioni, definite dal Codice Civile; si tratta di beni mobili, quali denaro contante, oggetti preziosi, auto e motoveicoli, computer o televisori ecc.

 

Inoltre, si può procedere con il pignoramento di beni immobili, quali case, terreni, box auto, oppure crediti dovuti da terzi, come stipendi, pensioni, conti correnti, libretti di risparmio, canoni di locazione, ecc.

L'individuazione dei beni del debitore

La difficoltà delle procedure di espropriazione forzata è  individuare i beni aggredibili dal creditore e trovarli nel momento del pignoramento.

 

L’ avvocato Paolo Corvino ha un’esperienza decennale in questo campo e saprà supportarti e assisterti durante tutta la delicata fase di esecuzione giudiziaria, per ottenere le somme di denaro che ti spettano.

 

Lo Studio Legale Corvino effettuerà una ricerca approfondita della situazione economica e patrimoniale del debitore attraverso indagini e interrogazioni delle varie banche dati, in particolare quella presente all’Agenzia delle Entrate, così da individuare tutti i beni e crediti posseduti dal debitore.

In seguito, attiverà la procedura esecutiva più adeguata e conveniente per ottenere forzatamente quanto ti spetta.

procedura-a-saldo-e-stralcio.jpeg

Rivolgiti al nostro Studio Legale per avere assistenza e riavere ciò che ti spetta.